Ti trovi qui
Home > Altre News > Respirare su Marte, il progetto Palermo – Huston

Respirare su Marte, il progetto Palermo – Huston

PALERMO

Presentato oggi a Palermo e condotto dall’Istituto euro-mediterraneo di scienza e tecnologia, lo studio degli effetti dell’assenza di gravità sull’apparato respiratorio. In collaborazione con la Nasa e le università di Palermo, Leiden (Olanda), Southampton (Gran Bretagna) e Galveston (Texas), il progetto è  co-finanziato da Nasa e dall’Agenzia Spaziale Europea.

Si tratta di una serie di esperimenti in orbita, divisi in tre fasi: la prima, quella terrestre, è già in atto a Palermo e nei laboratori Iemest; la seconda fase, quella in orbita, si svolgerà sulla stazione spaziale orbitante Iss; quella conclusiva invece, sarà elaborata da tutti i centri di ricerca internazionali partecipanti.

Il progetto, presentato sul bando dell’Agenzia Spaziale Europea, prevede una fase preliminare a terra in cui dei campioni saranno preparati, seguita dagli esperimenti sull’Iss, al termine dei quali i campioni saranno analizzati dai vari gruppi con base in Europa e negli Usa al fine di studiare differenti aspetti cellulari e biomolecolari.

Le ricerche sono cominciate nei primi mesi del 2016 ed è previsto che terminino nel 2020. Ma già da tempo si cercano elementi significativi che possano rivelarci la possibile sopravvivenza della specie umana su Marte, oltre che portare notizie rilevanti che incideranno sui prossimi viaggi spaziali, incluse le probabili missioni dell’uomo su Marte.

Articoli Consigliati

Top