Ti trovi qui
Home > Cronaca > Pop Up Market, Spampinato: «In Pescheria forte rischio allagamento»

Pop Up Market, Spampinato: «In Pescheria forte rischio allagamento»

CATANIA

Una domenica nuvolosa, poi all’improvviso la pioggia. E’ bastata un’ora affinché il cattivo stato da tempo lamentato di strade e catidoie, trasformasse il Centro storico in una vera e propria piscina, in particolar modo la Pescheria, teatro di panico e caos. Lavoratori e turisti si sono dati alla fuga, abbandonando gli stand del Pop Up Market ai quali molti erano accorsi interessati.

«Sono stata la prima ad arrivare ieri mattina e la giornata sembrava soleggiata – afferma Sarah Spampinato, organizzatrice del Pop Up Market – ci siamo trovati all’improvviso sommersi dalla pioggia e non ce lo aspettavamo. Fortunatamente, ho in agenda alcuni numeri di emergenza che hanno risposto prontamente e sono subito arrivati sul posto, ma si è diffuso il panico. Io, i lavoratori e il pubblico, prima di tutto abbiamo pensato a metterci in salvo. Si è davvero sfiorata la tragedia, ha piovuto per un’ora e in soli 10 minuti si è allagato tutto».

Un fiume d’acqua è sceso da via Etnea e si è unito all’allagamento già presente nella zona del Duomo, dove anche il fiume Amenano ha straripato. Inoltre, alcune fognature si sono aperte, formando un torrente d’acqua così violento da trascinare via delle macchine parcheggiate sotto gli Archi della Marina. Nelle ore scorse Sarah Spampinato ha deciso di denunciare la poca sicurezza della Pescheria sul suo profilo Facebook, dove ha spiegato i motivi che l’hanno portata alla scelta di non organizzare più il Pop Up Market in quel luogo: «Ho scritto un post sul mio profilo per informare tutti che non sceglierò più la Pescheria come luogo per il Pop Up Market, poiché è un luogo troppo a rischio di allagamento. La situazione va risolta prima possibile, subito, e non dopo che ci scapperà il morto. Per i prossimi eventi non sceglierò la Pescheria, non me la sento di mettere in pericolo il pubblico che ci segue. Se ci saranno degli interventi seri allora forse potrò ricredermi…».

Il video di Salvo Puccio, diventato virale su Facebook

Articoli Consigliati

Top