Ti trovi qui
Home > Apertura > Piazza Montana vandalizzata. Danni pure alla targa marmorea

Piazza Montana vandalizzata. Danni pure alla targa marmorea

CATANIA

Caditoie sparite, illuminazione danneggiata e cestini presi a calci. Teppisti in azione in tutta la zona. Fin qui- purtroppo- nulla di nuovo: la piazza di via Galermo condivide il destino di tante altre strutture simili a Catania. La differenza fondamentale è che l’ar l’area in questione non è una piazza qualsiasi ma- piuttosto- quella dedicata a <<Beppe Montana>> , il commissario di polizia ucciso dalla Mafia. Il simbolo di riscatto nel cuore di Trappeto Nord a pochi passi da via Ustica e via Capo Passero. Inaugurata a marzo del 2015 al simbolico taglio del nastro parteciparono il Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa, il Questore di Catania Marcello Cardona, il Prefetto Maria Guia Federico e il sindaco Enzo Bianco. Accanto a loro, pure i familiari di Montana, fra cui il fratello Dario, referente provinciale dell’associazione Libera. La preoccupazione di parrocchie e associazioni del territorio ora è che l’area possa fare un passo indietro di quasi dieci anni quando il sito era conosciuto in tutta Trappeto Nord come la piazza della vergogna. A novembre del 2015 ci furono i primi attacchi vandalici: qualche dedica d’amore sui muri e alcuni cestini ammaccati. Poca roba. Per l’occasione il quartiere risposte organizzando una giornata all’insegna dello sport e del sociale. Oggi i vandali hanno alzato l’asticella delle loro imprese ed ora a subire danni è pure la targa marmorea del commissionario e la frase simbolo posta accanto al suo ritratto che recita <<I nostri successi non sono solo frutto di investigazioni, ma anche del progresso culturale>>.

 

Articoli Consigliati

Top