Ti trovi qui
Home > Apertura > La spazzatura ci costa a peso d’oro ma i servizi “puzzano”

La spazzatura ci costa a peso d’oro ma i servizi “puzzano”

In Sicilia Tari fuori dalle medie nazionali. Siracusa fra le più costose ma seguono a ruota Catania e Messina.

SICILIA

Un sistema di rifiuti che è un caos. Una differenziata zoppicante…eppure paghiamo fior di  quattrini qui in Sicilia. La tabella di Federconsumatori parla chiaro. Tre persone e 100 metri quadri di casa al Sud come al Nord: è questo il parametro utilizzato dall’associazione ma i risultati sono molto diversi.

Anno 2016: a Belluno pagano 148,66 euro a Siracusa 502. A Verona 192,95 a Catania 427,35. Mano al portafogli e si continua. Se a Ragusa sborsano 407,51 a Brescia ne escono 184,89. Mantova e Cremona si aggirano sui 190 euro mentre Messina 412,97, Palermo 307, Trapani 383, Agrigento 385 ed Enna 315.

L’unica che in Sicilia si salva è Caltanissetta che con i suoi 288 euro si posiziona sotto la media nazionale che si aggira intorno ai 296 euro.

Ma a questi pagamenti corrispondono adeguati servizi? Non serve uno scienziato per capirlo, la risposta è NO. E nell’esatto momento in cui il governatore Crocetta parla di rispetto ambientale e termovalorizzatori, il presidente di Federconsumatori Sicilia Alfio La Rosa attacca: «Il governo Crocetta sbaglia a seguire le linee nazionali per quanto riguarda la costruzione degli inceneritori che dovrebbero bruciare il 35% dei rifiuti siciliani, dal momento che in Sicilia non abbiamo un ciclo unico integrato dei rifiuti così come previsto dalla normativa europa e nazionale. Oggi la differenziata dovrebbe aggirarsi qui da noi sul 65% e invece siamo solo al 10%».

Un dato che la dice lunga, dal momento che il restante 90% va in discarica e la percentuale rispecchia esattamente la stessa di 17 anni fa. Era il lontano 1999 quando abbiamo aderito alla normativa europea del ciclo integrato dei rifiuti e dal quel fatidico giorno nulla cambiò. «L’Europa va a duemila – conclude La Rosa – Si parla di economia circolare basata sul riuso delle risorse e noi pensiamo a bruciarle».

contattaci per la tua pubblicità allo 095.38.74.26

Articoli Consigliati

Top