Ti trovi qui
Home > Cronaca > Caso Yara: uccisa dopo aver respinto avances sessuali

Caso Yara: uccisa dopo aver respinto avances sessuali

Ancora un mistero la vera dinamica del caso. I dati certi sono che Massimo Bossetti uccise Yara Gambirasio, a soli 13 anni, con molta violenza e crudeltà. Il sadismo, alla base dell’omicidio, pare sia scaturito a seguito di un rifiuto delle avances sessuali. I giudici di Bergamo hanno depositato le motivazioni della condanna all’ergastolo per l’imputato. «L’aggravante della sevizia e crudeltà – scrivono i giudici – rivela l’animo malvagio dell’imputato e la crudeltà in termini di appagamento dell’istinto di arrecare dolore e di assenza di compassione e pietà».

Articoli Consigliati

Top