Ti trovi qui
Home > Apertura > Mercato Picanello a Catania, partono i lavori

Mercato Picanello a Catania, partono i lavori

CATANIA

Operai al lavoro, muri che vengono buttati giù a picconate e materiale edilizio portato via con le carriole. E poi un rumore quasi assordante, continuo, incessante che circonda l’intero mercato al chiuso di Picanello a Catania. Lamentele? Nessuna. Per i commercianti che aspettano fuori dai cancelli- posizionati da settimane nel cortile interno con gli ombrelloni- i colpi di martello rappresentano la fine di un incubo. La fine di un mercato senza bagni, senza adeguate condizioni igieniche e senza servizi. Al suo posto, un nuovo mercato da cui ripartire anche per combattere la piaga dell’abusivismo commerciale che, in questa parte di Picanello, rappresenta un mercato parallelo. Il sopralluogo del sindaco Bianco lo scorso agosto aveva dato inizio al “new deal” di un’area antica e vecchia di oltre mezzo secolo. Un pezzo di storia catanese con i precedenti lavori di ristrutturazione cominciati nel 2012 e che si erano bloccati nel giro di pochi mesi  tra le proteste degli imprenditori costretti a lavorare tra ponteggi e impalcature. Il nuovo cantiere, dal costo di circa 300.000 euro, si concluderà a febbraio del 2017. “ Ci saranno nuovi bagni, nuovi impianti elettrici e antincendio e nuovi servizi- spiega il consigliere comunale Daniele Bottino-. Non solo, avremo a disposizione quasi sessanta stalli nuovi che ci permetteranno di avviare quella gara d’appalto necessaria a mettere in regola molti abusivi che vorranno lavorare all’interno dell’impianto di via Duca degli Abruzzi”.

 

Articoli Consigliati

Top