Ti trovi qui
Home > Cronaca > Omicidio Loris, Veronica Panarello e le «dichiarazioni spontanee»

Omicidio Loris, Veronica Panarello e le «dichiarazioni spontanee»

RAGUSA

C’è attesa per le dichiarazioni che potrebbe rilasciare Veronica Panarello, la donna accusata di avere strangolato il figlio  Loris e di averne poi nascosto il corpo. Lunedì, nell’aula Gup del Palazzo di Giustizia di Ragusa, alle 9.30, si svolgerà l’udienza del processo col rito abbreviato.

Mercoledì scorso la donna aveva incontrato il marito, Davide Stival, e sembra avesse ancora insistito sulla sua posizione, l’ultima. L’ultima posizione della donna infatti indicava il suocero come autore del delitto, avvenuto a Santa Croce Camerina il 24 novembre del 2014. Il piccolo Loris fu strangolato e buttato in un canalone.

Un via vai di dichiarazioni si sono succedute in questi anni. Cambiamenti repentini, visite psichiatriche. Accuse. Adesso Veronica Panarello afferma di volere rilasciare «spontanee dichiarazioni». Nuove verità?

Articoli Consigliati

Top