Ti trovi qui
Home > Attualità > Vicequestore posta foto gambe su Fb e il sindacato la contesta

Vicequestore posta foto gambe su Fb e il sindacato la contesta

CATANIA

«Di cosa dovrei vergognarmi? Se oggi fa ancora scandalo la foto delle gambe di una donna di qualche centimetro sopra la rotula allora siamo veramente al burqa e al burkini». Sulle pagine del Corriere della Sera, Marilina Giaquinta, responsabile del servizio immigrazione della questura di Catania, non nasconde certo il suo disappunto in risposta al segretario provinciale del Movimento poliziotti democratici e riformisti, Marcello Rodano. Il sindacalista proprio non ha digerito una foto su facebook delle gambe scoperte della Giaquinta poco sopra il ginocchio e circondate da un orlo in pizzo nero. Foto che lo ha convinto a scrivere al questore della città denunciando la condotta “biasimevole” della sua collega che – continua – “aspira a diventare questore”. «Un attacco medievale – dice Giaquinta al Corriere – che mi offende come donna e come dirigente di Polizia. Penso che la Polizia di Stato sia molto avanti». Da una foto apparentemente innocua, insomma, si è accesa una polemica velenosa. Intanto, sempre il Corriere, scrive che “dalla Questura non commentano la vicenda”, mentre il vicequestore Giaquinta non le manda certo a dire e  se, nella lettera, Rodano – che da qualche mese non è più in servizio a Catania – parla di una “discutibile posa”, di “profonde connotazioni conturbanti e poco consone a un dirigente di polizia”, Giaquinta, nello stesso articolo, si chiede: «E perchè mai?» e tira in ballo burqa e burkini, concludendo: «i miei superiori non hanno dato alcun peso alla lettera. Io tra tre anni  vado in pensione e non sono in corsa per un posto di questore».

 

 

Articoli Consigliati

Top