Ti trovi qui
Home > Cronaca > Librino, la droga era occultata nell’ascensore

Librino, la droga era occultata nell’ascensore

Droga a Librino, la polizia ha scoperto un deposito di droga occultato nell’ascensore

Erano andati per eseguire un controllo di routine in viale Moncada, gli agenti delle Volanti, dovevano infatti controllare un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari. Ma entrati nello stabile, gli agenti si sono accorti del fatto che l’ascensore non fosse funzionante e insospettiti dalla cosa, hanno deciso di fare un controllo, andando al piano interrato, lì hanno scoperto che l’ascensore mancava della porta e in quello spazio adibito a discarica di pattume a seguito di un’ispezione trovavano ben occultate due cartucce S&B calibro 7.65 e un barattolo in vetro contenente 172 grammi di marijuana.

La droga sequestrata dagli agenti delle volanti
La droga sequestrata dagli agenti delle volanti

A quel punto gli agenti decidevano di proseguire l’ispezione di tutte le parti condominiali accessibili e arrivati fin sul terrazzo dello stabile, notavano che dall’interno di uno degli sfiati d’aria del condominio, fuoriusciva un cordino in nylon, sollevata la botola che copriva lo sfiato, scoprivano allacciata al cordino una busta in plastica contenente a sua volta 270 bustine in plastica e 32 involucri in carta stagnola, tutti contenenti marjuana per un peso totale di 590 grammi, nonché altro materiale utilizzabile per il confezionamento delle dosi (98 buste in cellophane, 2 rotoli in carta d’alluminio e una bilancia di precisione). Il tutto è stato sequestrato dagli agenti a carico d’ignoti.

Articoli Consigliati

Top