Ti trovi qui
Home > Editoriale > Il saluto del direttore

Il saluto del direttore

Quando nel febbraio di quest’anno per la prima volta parlai del progetto di Ultima Tv al dottor Francesco Russo Morosoli, ebbi immediatamente l’impressione che rimase sorpreso dalla “folle idea”. Mi chiese qualche settimana per riflettere: ma quando ci salutammo, compresi dallo sguardo dei suoi occhi che quella “folle idea” verosimilmente si sarebbe potuta trasformare in realtà. Detto-fatto: dopo appena 7 mesi, la “folle idea” si è trasformata in realtà, non però con la bacchetta magica, ma con l’entusiasmo di un giovane imprenditore e la progettazione di qualcosa di straordinario come un sito web di cronaca, attualità e sport e, a sorpresa, la creazione di una televisione generalista a respiro regionale, già visibile sui canali 87 e 877 del digitale terrestre e che a fine ottobre comincerà la sua programmazione. Senza bacchetta magica, dicevo: ma attraverso un progetto dettagliato, il dialogo serrato, il confronto, la condivisione e le emergenze (sì, perché nasconderlo: abbiamo dovuto affrontare alcune emergenze, brillantemente superate, però…), oltre a un investimento economico importante e per di più in un settore inedito – quello editoriale – per un’azienda come il Gruppo Russo Morosoli, che sino a ieri si è occupata di tutt’altro. Da oggi tutti gli interpreti di Ultima Tv, dirigenti, tecnici, giornalisti e agenti commerciali, si rimboccheranno le maniche: per raccontare la nostra terra, per analizzare i fatti, per approfondire e dunque comprendere meglio cosa accade in una terra splendida ma contraddittoria, lacerata da mille emergenze e ignorata dai politici. E lo faremo ogni giorno, attraverso un linguaggio semplice e diretto. Nel mio doppio ruolo di direttore di Rete e direttore responsabile della redazione (un mix fra esperienza e passione al servizio di un interessante nugolo di giovani…), mi rendo conto che la sfida sarà impegnativa ma allo stesso tempo stimolante: fra web e contaminazioni social, proverò a stare al passo con i tempi con tre priorità: riportare l’informazione locale al centro dell’attenzione (attraverso il web e i telegiornali), offrire una piattaforma alle immense nostre risorse, grazie ai più svariati format e, infine, coinvolgere le nuove generazioni. Sarà una sfida nella sfida, ricordandomi di mantenere sempre l’entusiasmo del primo giorno: che mi riporta col pensiero al 1983, quando fu pubblicato il mio primo articolo sul quotidiano “Espresso Sera”: ma quella è un’altra storia!

                                                             Umberto Teghini

                                                            direttore di Ultima Tv

contattaci per la tua pubblicità allo 095.38.74.26

Articoli Consigliati

Top