Ti trovi qui
Home > Cronaca > Preso lo scippatore delle «vecchiette»

Preso lo scippatore delle «vecchiette»

Tra luglio e agosto ha scippato sei donne anziane 

Catania. Era il terrore delle anziane signore che passeggiavano nei paesi dell’hinterland etneo, in sella al suo scooter Honda SH 300 di colore nero con la targa ogni volta ritoccata adocchiava le anziane per scippare loro la borsetta. Non agiva da solo, ma con un complice pilota che è in corso di identificazione. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania insieme a quelli della Tenenza di Mascalucia. Uno strappo violento e poi via, era questo il modus operandi del ragazzo e intanto le anziane rischiavano di scivolare a terra. Contanti e carte di prelievo (coi codici che le anziane tenevano vicino queste ultime) che consentivano al Messina di realizzare i prelievi bancomat ancora prima che le vittime avessero la possibilità di denunciare il furto. Una ricostruzione investigativa accurata quella svolta dai militari del Nucleo operativo che hanno raccolto immagini video, testimonianze e riconoscimenti per incastrare il giovane e fare luce su almeno sei scippi. Altri casi sono ancora al vaglio degli inquirenti. I sei scippi commessi dall’indagato sono stati fatti a Mascalucia, Tremestieri Etneo e San Giovanni La Punta tra il 5 luglio e il 26 agosto di quest’anno. Le vittime come detto, erano tutte donne e tutte anziane. Un quadro probatorio importante quello che gli investigatori hanno rappresentato al giudice che ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare. Per il ragazzo si sono aperte perciò le porte del carcere di piazza Lanza, perché per lui è arrivata anche una misura restrittiva.

Francesco Messina
Francesco Messina

Articoli Consigliati

Top