Ti trovi qui
Home > Cronaca > Casa di riposo abusiva, anziani rinchiusi in stanze lager

Casa di riposo abusiva, anziani rinchiusi in stanze lager

Ammassati in camere fatiscenti, in condizioni igieniche disumane. Sei ultraottantenni trovati in stato di abbandono dai carabinieri del Nas all’interno di un condominio del centro cittadino.

Catania. La presunta casa di riposo era totalmente abusiva, priva di qualsiasi autorizzazione, senza alcun requisito igienico-sanitario e strutturale. Al suo interno mancavano le figure professionali, come prevede la legge, in grado di fornire l’assistenza socio-sanitaria. L’unico dipendente aveva mansioni di cuoco, addetto alle pulizie e badante, senza alcun titolo abilitativo riconosciuto.

Nei locali erano stati avviati lavori di ristrutturazione e adeguamento dell’impianto elettrico e gli ospiti erano sistemati alla meno peggio in camere prive di qualsiasi arredo, senza alcun comfort. Alcuni si trovavano addirittura in ambienti ad uso privato, utilizzati come abitazione principale dal proprietario dell’immobile in convivenza con i propri figli minori.

Le precarie condizioni di salute e la mancanza di adeguata assistenza valutate da personale medico del servizio geriatrico dell’Asp di Catania intervenuto, hanno indotto il trasferimento immediato degli ospiti attraverso l’intervento dei servizi sociali del Comune e la sistemazione in strutture idonee. Il Nas, pertanto, ha sequestrato la struttura.

Articoli Consigliati

Top