Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Catania-Etna, Zappulla: «Occorre che dalle parole si arrivi ai fatti»

Catania-Etna, Zappulla: «Occorre che dalle parole si arrivi ai fatti»

Gli appassionati siciliani di motori hanno buone, ottime possibilità di riabbracciare presto l’affascinante Catania-Etna. Stando a quanto dichiarato dall’assessore allo sport di Nicolosi Giuseppe Di Mauro, in occasione del III concorso di eleganza dinamico che si è svolto nel comune etneo, la celebre gara potrebbe rivivere nell’ aprile 2017, sotto il supporto dell’amministrazione comunale e dell’assessorato regionale al Turismo.

Catania. Una notizia che scuote positivamente il mondo dei motori siciliano, dopo anni contrassegnati da silenzi e domande alle quali nessuno ha dato risposta. Ora le cose sembrano essere cambiate: «Ho sensazioni positive per la cronoscalata – esordisce il delegato provinciale Aci Sport e presidente del comitato organizzatore della Catania-Etna, Roberto Zappulla – quest’anno c’è stato l’interessamento delle istituzioni. Adesso occorre che dalle parole si arrivi ai fatti».

La corsa dell’Etna, famosa in tutta Italia per la difficoltà e la bellezza del percorso, è ferma dal 2010 per il tragico incidente che ha coinvolto uno spettatore che si trovava in una zona non autorizzata a bordo pista. Da quell’episodio è seguito un lungo tira e molla tra gli organizzatori e la commissione di vigilanza, un braccio di ferro che potrebbe però risolversi presto, dichiara Zappulla: «E’ stato fatto un passo avanti, noi dell’Aci Catania abbiamo superato lo scoglio della prefettura, il quale ha accettato il progetto di ripristino della corsa, previo controllo e verifica totale del tracciato. In cosa consiste? Ci è stato chiesto di recintare del tutto le zone dove si assiepa il pubblico e migliorare la sicurezza del percorso».

Un primo passo è stato fatto, ora occorre uno sforzo comune: «Sono contento del risultato ottenuto ma questo è soltanto l’inizio – continua il presidente del comitato organizzatore Roberto Zappulla – adesso occorre ottenere velocemente le autorizzazioni per il nulla osta definitivo. Occorre l’okay sportivo della Federazione per l’autorizzazione a inserire nuovamente in calendario la gara ed è necessario ottenere l’okay finale della commissione di vigilanza, che dopo aver effettuato tutti i controlli del circuito, deciderà se concederci o meno la licenza per organizzare nuovamente la Catania-Etna».

14 settembre 2016

Articoli Consigliati

Top