Ti trovi qui
Home > Mondo > Notte ad alta quota, turisti bloccati in funivia sul Monte Bianco

Notte ad alta quota, turisti bloccati in funivia sul Monte Bianco

Guasto funivia sul Monte Bianco. Rimasti bloccati 110 turisti ieri pomeriggio a quota 3800 metri, poi i primi soccorsi per la messa in sicurezza dei turisti vengono interrotti a causa del tramonto.

Si sono conclusi con successo questa mattina gli interventi di soccorso per i turisti che hanno trascorso la scorsa notte intrappolati nelle cabine sul Monte Bianco. Risistemate le corde, che incrociandosi a causa del forte vento hanno causato il malfunzionamento, le cabine sono state rimesse in movimento e sono arrivate alla stazione, dove i passeggeri sono scesi.
Oltre cento persone erano rimaste bloccate nella cabinovia panoramica del Monte Bianco, a causa di un guasto, sul versante francese del massiccio. La linea collega la stazione dell’Aiguille du Midi (Francia) a quella italiana di Punta Helbronner (punto di arrivo della Skyway Monte Bianco, che parte da Courmayeur) e al comune di Chamonix (Francia). Le autorità hanno fatto sapere che nessuno dei passeggeri è ferito.
Quattro elicotteri e 20 soccorritori sono stati impegnati nelle operazioni di soccorso, coordinate da “Les pelotons de gendarmerie de haute montagne”, le unità della gendarmerie francese specializzata in alta montagna.
Le autorità francesi hanno chiesto, spiega una nota, «il supporto italiano al CNSAS e da Aosta è decollato un elicottero AW139 con quattro tecnici di elisoccorso del CNSAS a bordo, che sono stati calati sulle cabine e hanno iniziato l’evacuazione delle persone bloccate. Le operazioni con l’elicottero si sono interrotte con l’arrivo dell’oscurità». Secondo quanto raccontato una nuvola ha impedito ai mezzi di soccorso di avvicinarsi alle cabine sospese, costringendo rallentare i soccorsi e condannando gli ultimi 16 passeggeri ancora intrappolati a passare la notte ad alta quota.

Articoli Consigliati

Top