Ti trovi qui
Home > Cronaca > Ossa abbandonate dentro i sacchi al cimitero

Ossa abbandonate dentro i sacchi al cimitero

Caltagirone. Chi muore non ha pace. Una passeggiata sopralluogo al cimitero monumentale quella di Gino Ioppolo, sindaco di Caltagirone, che serviva a valutare le condizioni di una vecchia casupola di lamiera, da rimuovere.

Il sindaco aveva infatti ricevuto delle segnalazioni circa la possibilità di trovare qualcosa di sospetto all’interno della casupola.

La macabra scoperta. A ridosso della parte monumentale, proprio all’interno della suddetta casupola, il sindaco si è trovato davanti agli occhi uno spettacolo dell’orrore, nei sacchi abbandonati a terra, c’erano le ossa di decine e decine di defunti, risalenti a diversi periodi.

Al sindaco Ioppolo, dispiaciuto per quanto scoperto, non è rimasto che di avvisare le autorità e così ha allertato i carabinieri della Compagnia di Caltagirone, che lo hanno raggiunto al cimitero e hanno avviato gli accertamenti del caso.

«È molto spiacevole pensare – ha dichiarato il sindaco – che una persona possa piangere il proprio defunto recandosi a deporre un fiore davanti alla sua tomba, mentre i resti del proprio caro si trovano altrove, ammassati come pietre dentro un sacco abbandonato».

Indagini in corso, quindi per accertare le responsabilità di questo deposito d’ossa. L’amministrazione di Caltagirone ha invece dichiarato che provvederà a dare una sepoltura dignitosa anche ai tanti resti che rischiano di rimanere ignoti.

Articoli Consigliati

Top