Ti trovi qui
Home > Spettacolo > Giardini Naxos come Bruxelles? Con la Street art è possibile

Giardini Naxos come Bruxelles? Con la Street art è possibile

Sette artisti internazionali saranno impegnati per Emergence Festival – Festival Internazionale di Interventi Urbani (12 sett/10 ott), che ha tra gli obiettivi principali, far diventare la cittadina siciliana un Museo all’aperto. Il progetto è partner di Google.

GIARDINI NAXOS (Me). Dopo aver dato un nuovo “vestito” ai silos del Porto di Catania (con il progetto Street Art Silos) e ai silos del porto di Licata, collegando da uno stremo all’altro la Sicilia, ora gli artisti dell’Associazione Culturale Emergence, si sposteranno a Giardini Naxos (ME) per realizzare il Festival Internazionale di Street art e Interventi Urbani (dal 12 settembre al 10 ottobre), per rafforzare ancora una volta, l’obiettivo principale di Emergence: far diventare la Sicilia, un Museo all’aperto, capace di sorprendere e comunicare con chi si ferma nelle sue piazze e percorrere le sue vie.
Giardini Naxos sarà per un mese circa, capitale artistica che ricordando un po’ i palazzi in stile Art Nouveau di Bruxelles (vedi il Museo del Fumetto regno di celebri eroi: Tintin, i Puffi, Lucky Luke), darà un nuovo volto alla facciata di palazzo Teocle, al porto del comune messinese, alla piazza Kalkis, alla via delle Rimembranze, alla facciata di un palazzo in zona porto e per concludere, metterà a nuovo la via Calcide Eubea.

"Liberatutti" di Salvo Ligama
“Liberatutti” di Salvo Ligama

Il Festival Internazionale di Interventi Urbani – giunto alla sua quinta edizione – a Giardini Naxos ha un partner notevole: Google. Il progetto è inserito all’interno della piattaforma dell’Istituto di Cultura di Google, che offre grazie alla tecnologia in Street View, la possibilità di visitare Musei e Opere Urbane a distanza attraverso computer, tablet e cellulari. Il Festival è curato da Giuseppe Stagnitta.

Articoli Consigliati

Top