Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Beach volley, dopo i successi di Rio, Catania capitale

Beach volley, dopo i successi di Rio, Catania capitale

Campionato italiano di beach volley: trionfano le coppie Rossi/Caminati e Giombini/Menegatti. Bagno di folla a Catania per l’argento olimpico Paolo Nicolai.

Una “tre giorni” da ricordare, una competizione che ha regalato spettacolo e divertimento. Si sono concluse le finali di campionato italiano beach volley 2016, disputate nella splendida cornice del lido “Le Capannine” della playa di Catania e sono stati coronati i nuovi campioni nazionali della disciplina: Enrico Rossi e Marco Caminati per gli uomini e Laura Giombini e Marta Menegatti per il tabellone femminile hanno conquistato lo Scudetto, battendo rispettivamente in finale la coppia formata da Davide Benzi e Matteo Martino e il duo femminile siciliano Graziella Lo Re e Nellina Mazzulla.

Un risultato eccezionale ed un entusiasmo contagioso, quello verso il beach volley, che grazie a questa competizione è destinato a crescere sensibilmente in suolo nazionale. La presenza del presidente del Coni italiano Giovanni Malagò e la premiazione dell’atleta medaglia d’argento alle olimpiadi Paolo Nicolai da parte del presidente della Fipav Sicilia Enzo Falzone hanno fatto da contorno ad un evento di grande spessore: «E’ stata un’emozione ricevere il premio in un evento tanto importante come la fase finale del campionato italiano. – dichiara Paolo Nicolai – Sono orgoglioso di aver raggiunto questo risultato. Abbiamo fatto qualcosa di importante e l’affetto di Catania ne è la dimostrazione».

Le finali di campionato italiano di beach volley hanno catalizzato un gran numero di fan e appassionati di sport, i quali hanno goduto dell’alto livello della competizione. Grande la cavalcata del duo femminile siciliano Lo Re e Mazzulla, che ha sfiorato il sogno tricolore arrendendosi soltanto in finale, mentre hanno chiuso col terzo posto Paolo Ficosecco e Gianluca Casadei in rappresentanza del team “Le Capannine”. Quarti i campioni 2015 Ranghieri e Carambula, costretti a dare forfait in semifinale.

Degne di nota sono state anche le prestazioni degli altri atleti siciliani in gara. Il catanese Carmelo Mazza, in coppia con il padovano Zurini, si è arreso solo al quarto turno, mentre i gemelli Federico e Giosuè Andronico e il duo etneo Franco Arezzo e Claudio Martinengo hanno ceduto non senza merito nel primo turno del tabellone vincenti.

5 settembre 2016

Articoli Consigliati

Top